Coltivare Origano: quali esigenze ambientali seguire?

PDPK di Mauro PanzarolaPrimo piano

Coltivare origano: le esigenze ambientali da seguire per poter far crescere al meglio la pianta tra esposizione e terreno.

Come coltivare l’Origano?

L’Origano, essendo una pianta originaria dell’area meditterranea, predilige un clima temperato caldo ed un esposizione soleggiata.

Può tuttavia essere coltivato senza particolari problemi anche nelle regioni dell’Italia settentrionale; in montagna resiste fino ad un altitudine di 800 mt.

Sopporta piuttosto bene il freddo: se la sua crescita, nella stagione invernale, avviene un luogo riparato, per esempio a ridosso di un muretto, la pianta può resistere senza subire danni alle gelate, purchè non siano troppo intense.

I terreni più adatti alla sua coltivazione sono ricchi di sabbia, cioè sciolti.

L’Origano non tollera il ristagno idrico, fenomeno che si verifica con una certa frequenza nei terreni poveri di sabbia e ricchi di argilla, soprattutto se non sono stati in precedenza ben lavorati, perchè tendono a diventare molto compatti.

Il pH ottimale per la crescita di questa pianta è compreso tra i valori di 6,8 e 7,8; neutro o leggermente alcalino.

Primo piano

Piante di Origano sono disponibili su Euro Plants Vivai con Spedizione gratuita in Italia per Ordini superiori a solo € 50,00. Shipping in Europe available.

Fotografie e Testo Copyright © PDPK di Mauro Panzarola. Ogni sua riproduzione è vietata. Tutti i Diritti sono Riservati.

Autore

PDPK di Mauro Panzarola

Hosting WordPress Manager: a sua disposizione per aiutarLa con qualsiasi tipologia di Sito Web a crescere online con WordPress. Scopri di più...