Nashi messa a dimora

PDPKStorie0 Comments

Con questo articolo vogliamo riportare l’esperienza avuta con il Sig Marsilio, il quale ci ha inviato quanto segue per la messa a dimora di tre piante di Nashi:

“Avrei una domanda riguardo le 3 piante di Nashi che ho acquistato.

Io ho preparato il terreno vangandolo 150 x 150 x 60 cm (di profondità), mescolando anche un po’ di terriccio universale e un po’ di torba quando ho riempito di nuovo la buca.

Da oggi la temperatura si abbasserà notevolmente e pioverà, non so quando potrò mettere a dimora le 3 piante (anche perchè penso che dopo aver smosso così profondamente il terreno forse è meglio aspettare che si assesti un po’).

La domanda è: come devo tenere le 3 piante in vaso, nel frattempo? All’esterno? Ogni quanti giorni devo dar loro l’acqua? Quanta?

Ho fatto l’ordine per evitare che magari qualcuna andasse esaurita, però non ho fretta di porle a dimora, appunto perchè ho smosso parecchio il terreno e credo sia meglio aspettare qualche settimana (cosa ne dite?)”

Euro Plants Vivai, così risponde:

“La cosa migliore sarebbe di metterle a dimora durante il mese di Novembre appena le condizioni del terreno lo consentono, bastano una diecina di giorni, se piove, per far assestare e arieggiare la terra.

Le piante le deve tenere all’esterno, annaffiandole se non piove, una volta a settimana 1 lt basta, ma molto dipende dalle condizioni atmosferiche, se quando le deve annaffiare il terreno sopra al vaso e asciutto bene, altrimenti e meglio non annaffiare.

In questo periodo meglio che  il terreno sia asciutto che troppo bagnato.

Comunque entro metà novembre le metta a dimora applicandogli un tutore e faccia in modo che la profondità della buca sia tale da portare il terreno all’altezza dell’innesto, anzi meglio che l’innesto rimanga 2/3 cm sotto terra, si riporterà al pari appena si assesta la terra della buca.”

Infine, il Sig. Marsilio ci risponde: “La ringrazio molto per le informazioni dettagliate, che cercherò di seguire al meglio.

Dopo aver scavato le buche 150 x 150 x 60 (a mano con la vanga) ho rimesso dentro la terra, aggiungendo un po’ di terriccio e torba, oltre ad un po’ di letame maturo lungo i 4 lati della buca, a varie altezze. Ho cercato di tenere il letame il più possibile lontano dal centro, dove interrerò la pianta (come minimo ci sono 50 cm)

Quello che al momento mi preoccupa è che non ho idea di quanto calerà il terreno una volta assestato, considerando che:

  • al momento il terreno della buca è circa 10 cm più in alto del livello del terreno originario
  • nonostante ciò, ho avanzato un bel po’ di terra, e non certo per la qtà di terriccio e torba inseriti.

Spero che le piogge previste per questo fine settimana e un paio di settimane di riposo siano sufficienti ad assestare il terreno.

Non vorrei partire da più 10 cm di adesso e poi ritrovarmi la pianta alcuni centimetri più in basso del livello del terreno originario (cosa che mi è stata sconsigliata).

Euro Plants Vivai ringrazia il Sig. Marsilio.

Store

Piante Nashi

Piante di Nashi in vaso sono disponibili online su Euro Plants Vivai.

Acquista ora!

Storie

Gli Utenti che hanno letto questa Storia hanno letto anche…
Archivio Storie

Scritta da

Fotografia Copyright © PDPK di Mauro Panzarola. Ogni sua riproduzione è vietata. Tutti i Diritti sono Riservati.

Autore

PDPK

Facebook

Migliori Contenuti per il suo Web Marketing: https://pdpkapp.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *